Numeri alla mano, è un ottimo Atletico Castenaso
Numeri alla mano, è un ottimo Atletico Castenaso
18/12/2018
Numeri alla mano, è un ottimo Atletico Castenaso

Matematici scatenati a giudicare i numeri che raccontano di un Atletico Castenaso, al momento ancora imbattuto. Al pari del Vigolo Marchese (Girone A), Quarantolese (Girone C) e Castelnuovo (Girone D) è vero, e quindi se vogliamo “nulla” di eccezionale. 

Per conquistare la vetta della classifica l’Atletico Castenaso ha messo in saccoccia 39 punti: record condiviso ancora una volta con il Vigolo Marchese (A). Ma i numeri raccontano anche di media realizzativa importante con 36 reti segnate. In questo caso solo il Sorbolo (Girone B) ha fatto meglio segnando una rete in più.

Ma se vogliamo rimanere in termini di reti bè allora la parola dei bomber conta. Eccome se conta. Tra le otto capoliste “inverniche” spicca la vetta di “Dado detto bomber” De Brasi con 15 reti. Segue a ruota tra le prime Guarini (Vigolo Marchese) con 10.

In difesa? Per la formazione di Michele Marrese le reti subite (e per lui sono anche troppo…) sono 11. Meglio hanno fatto Vigolo Marchese (A) con 9, Quarantolese (C) con 7, Castelnuovo (D) con 8, Galeazza (F) con 9 e Verucchio (H) con 9, il che vuol dire che si sa già dove lavorerà il Mister durante la sosta.

Il miglior vantaggio sulla seconda? L’Atletico Castenaso si propone con un +5 sul Borgo Panigale, e meglio ha fatto sempre il Vigolo Marchese (A) con + 6, la Quarantolese (C) udite udite con un +9 ed il Castelnuovo (D) con un +8. Segno che da Modena in su qualcosa accade.

A livello di vittorie conquistate nessuno ha fatto meglio di Atletico Castenaso e Vigolo Marchese con 12 gare da tre punti messe in cassa.

Facendo un confronto con un altro Castenaso, che nella scorsa stagione ha vinto in “carrozza” il Girone, la squadra di Marrese presenta tre punti in più: vorrà dire qualcosa? Speriamo di si. Almeno per noi.

Ma comunque com’è giusto che sia, è chiaro che bisogna essere consapevoli che non si è fatto ancora nulla, o perlomeno il “sogno” non è completato. 

D’altronde i numeri sono solo una parte dello studio. Si tratta di matematica, ma le materie si sa sono davvero tante. C’è la Religione (che a volte manca), l’Italiano (che a volte latita) e le lingue, non quelle delle boccacce dei bomber che  si segnalano nel dopo-goal.

La strada è lunga, ma la metà è gia stata percorsa. Duri alla meta, quasi come un sequel cinematografico…


Stefano Zanerini 

Inizio pagina