Comunicati

Riconoscimento cittadino per Simone Rabbi: "Orgoglioso essere partiti dal Castenaso"

Francesco Livorti
10.01.2021

Nel pomeriggio di ieri allo stadio Negrini si è tenuta la premiazione di Simone Rabbi, nato calcisticamente al Castenaso prima di passare nel settore giovanile del Bologna FC. In questa stagione, in attesa di riprendere il campionato Primavera, il classe 2001 con i grandi rossoblù ha collezionato 5 presenze e un assist all'attivo contro lo Spezia. "Essere partito da questa realtà è un motivo di orgoglio e di grande felicità" dice il giovane attaccante, che poi continua: "Ho lasciato la società granata in quinta elementare, è stata una decisione dura, ma il passaggio al Bologna si è rivelato la scelta giusta per me. Mi sono avvicinato al calcio grazie a mio fratello. Posso giocare in tutti i ruoli offensivi, faccio quello che mi chiede il mister. Mi ispiro a Palacio: l’argentino è un esempio. Il mio modello è Del Piero. Attacco bene la profondità e gli spazi, l’altro mio punto forte è la grinta. Devo migliorare, invece, sotto l’aspetto della gestione del pallone".

"Sono orgoglioso anche io di Simone" afferma Piero Lucca, 10 anni fa Presidente del club in cui militava Simone Rabbi. "Per approdare a certi livelli, oltre al talento, ci vuole passione, umiltà, atteggiamento positivo nei confronti dei propri compagni, voglia di apprendere e una famiglia solida alla spalle, tutti valori che Rabbi possiede. Sarebbe bello se un giorno incontrasse i ragazzi del Castenaso per trasmettere la sua modestia, la sua voglia di giocare e il suo modo di porsi nei confronti degli altri".

Presenti all'evento anche il Sindaco di Castenaso Carlo Gubellini, il Vicesindaco Pier Francesco Prata, Fausto Franchini e Nathan Mazzoni dirigenti del Castenaso Calcio, e i primi allenatori di Simone Rabbi, Daniele Bortolotti e Luca Trecco.


Ufficio Stampa Atletico Castenaso
(Francesco Livorti)

La LND ragiona su come concludere i campionati: le ipotesi
Atletico Castenaso-Masi Torello Voghiera 3-1