A denti stretti, arriva la sedicesima vittoria
A denti stretti, arriva la sedicesima vittoria
25/02/2019
A denti stretti, arriva la sedicesima vittoria

Si fatica a festeggiare sentendo i lamenti in casa Crespo, più che giustificati perché fa rabbia perdere una gara che sembrava portar punti, ma il Calcio si sa regala e toglie.

Sul campo una squadra che non sta giocando come può, questo Atletico Castenaso, che pur con un filo di gas riesce però a produrre occasioni importanti, a volte sfiorate, o che come domenica trovano di fronte un Morrone in gran spolvero. Nel primo tempo dopo appena sette minuti “Capitan Futuro” Arci Arcesilai svetta di testa ma la palla esce di un nulla a lato. Poi è Cavallaro sette minuti più tardi a sprecare una buona opportunità. Ma non è finita ed intorno alla mezzora in solo quattro minuti c’è un fuorigioco di Macaluso che inganna Sanso in buona posizione, poi Macaluso filtra per Pirelli e sul cross dell’esterno Cavallaro colpisce bene ma incoccia Morrone. Un minuto ed un tiro sul corto in area, fa reclamare un rigore ai padroni di casa ma il Direttore di gara è di altro parere. Cinque minuti dopo la mezzora gli sforzi degli Atletico’s si esauriscono con una punizione di Cavallaro su cui il solito Morrone si fa trovare pronto.

La giornata sembra prendere una svolta sbagliata per la capolista, quando dopo appena un minuto della ripresa, un classico contropiede ospite, favorito da una disattenzione difensiva, permette che un traversone dalla destra arrivi preciso sulla testa di Thana che non sbaglia.

La formazione di Marrese accusa il colpo, anche se il Crespo non farà più registrare nessuna occasione determinante, se non un buon fraseggio di gioco. Contro le squadre di classifica “rossa” i padroni di casa faticano al momento a trovare la quadra giusta. Pur se ad onor del vero, quando non sei in forma smagliante, in termini di espressione di gioco, ma produci occasioni e vinci, vuol dire che tutto va come dovrebbe andare.

Mentre il Crespo assapora l’odore dell’impresa, Evangelisti si sposta a centrocampo, lasciando la difesa, ed il suo “perfido sinistro” lascia partire un missile che esce davvero di un niente. A seguire un batti e ribatti, con la palla che arriva sui piedi di Sanso che si vede deviare il colpo vincente da un difensore. Al 79’un angolo di Evangelisti è battuto corto per Pirelli che si gira e tira e incoccia “le mani” di un giocatore in area e l’arbitro decreta senza esitazioni il conseguente rigore, tra le proteste vivaci degli ospiti.

Sul dischetto Alessandro “Eva” Evangelisti freddamente realizza. Passano neppure dieci minuti e dopo un batti e ribatti in area, la palla arriva sulla testa di Peppe Sanso che devia in rete.

Tensioni per gli ospiti, pur sempre ben gestita, ed alla fine un grandissimo Valerio Sabattini invita la sua giovane compagine a compattarsi ed a salutare il pubblico. Grande gesto. Grande come è Valerio, figlio del buon Dante, che ama il calcio. Fosse solo per quest’amore il Crespo dovrebbe essere salvato di diritto. Al pari del Montefredente o di tutte le altre squadre che pur non sguazzando in classifica, in questa stagione stanno dimostrando una serietà comportamentale, che si era un po' persa. Buon calcio a tutti quando succede questo…

ATLETICO CASTENASO – CRESPO CALCIO   2-1  (0-0)

Marcatori: 46’ Thana, 80’ Evangelisti (R), 89’ Sanso

ATLETICO CASTENASO: Piccirilli, Pirelli, Evangelisti, Compagnucci, Arcesilai, Ferrarese, Soltana (61’ Musiani), Macaluso (65’ Mazzeo), Veronesi (73’ Goggiani), Cavallaro, Sanso

A disposizione: Poggi, Stefanelli, Galluccio, Magliarella, Taddia

Allenatore: Michele Marrese

CRESPO CALCIO: Morrone, Barbieri (93’ Bouzida), Pasquini, Bedeschi, Mancuso, Battiato, Pedrini, D’agostino (84’ Skendaj), Thana, Ghifiri (74’ Berni), Naini (92’ Ben Rejeb)

A disposizione: Castello, Carota, Tubertini, Cua, Nini

Allenatore: Valerio Sabattini


Arbitro: Francesco Mineo di Forlì

Note: ammoniti Ferrarese (AC) Thana, Mancuso, Pasquini (Crespo)


Stefano Zanerini – Qui Bologna Tv 

Inizio pagina