Quando l’Atletico gioca da … Atletico, non c’è spazio per gli avversari
Quando l’Atletico gioca da … Atletico, non c’è spazio per gli avversari
06/12/2018
Quando l’Atletico gioca da … Atletico, non c’è spazio per gli avversari

Partita alla vigilia quasi scontata, e proprio per questo da prendere in considerazione con saggezza. Mister Marrese istruisce i suoi in questo senso, che approcciano la gara con attenzione, ma senza quella tenacia che gli è congeniale, almeno nel primo quarto d’ora. Ed infatti la prima nota della gara porta la firma degli ospiti al 14’ con un tiro di Principato che però non impensierisce Piccirilli, e la parabola si alza oltre la traversa. Poi Evangelisti e compagni prendono in mano la situazione e nella giornata che vede l’esordio dal primo minuto di Peppe Sanso, arriva un minuto prima della mezzora la rete di De Brasi. Filtro in profondità di un ispirato Cavallaro, per bomber “Dado” che non ha problemi a trafiggere Cataudella . In precedenzaun cross di Michele Lucca sulla sinistra trova la testa di Cavallaro, ma il portiere avversario para con maestria, poi ancora Cavallaro sfiora le rete su pennellata di Evangelisti e Sanso si vede respingere un quasi-goal dal numero uno imolese. Dopo la rete di De Brasi c’è lo spazio per due occasioni che capitano ancora a Cavallaro e poi ad Arciselai, e dopo la mezzora arriva la prima rete di giornata del “Diez”.

Una leggerezza difensiva diventa l’occasione giusta per la punta dell’Atletico Castenaso, che supera senza problemi l’estremo difensore imolese. Il primo tempo si chiude così con il doppio vantaggio.

La ripresa vede una Juvenilia un po' meno timorosa, che prova a reagire, ma il centrocampo dei padroni di casa fa da barriera e le ripartenze sono spine nel fianco per la difesa ospite. Dopo cinque minuti dal ritorno dagli spogliatoi c’è tempo per un tiro al volo dell’inesauribile Cavallaro, che poi successivamente, in contropiede verticalizza per De Brasi che non si fa pregare e segna la rete numero 12 stagionale.

A seguire un ottimo Musiani, in campo dal primo minuto, si fa notare per un tiro insidioso che Cataudella respinge e sulla ribattuta ancora Cavallaro sfiora la rete.

Preludio al goal che parte da un’invenzione di Compagnucci che lancia il “Diez” che non si fa pregare e raddoppia il proprio bottino.

La Juvenilia accusa ovviamente il colpo, ed oltre a registrare i cinque cambi, tra i quali l’esordio di Cisse, si registrano giocate importanti per gli Atletico’s, con uno scambio Cavallaro-Goggiani-Cavallaro e con Sanso che cercando gloria personale lambisce il palo.

In panchina il neo acquisto Luca Galluccio, in previsione del match infrasettimanale, per il recupero in casa Ozzanese di mercoledi 5 dicembre.

Onore alla Juvenilia: sicuramente non era questa la gara più importante per Rebeggiani ed i suoi ragazzi, per cercare l’impresa.

Stefano Zanerini


ATLETICO CASTENASO – JUVENILIA 4-0 (2-0)

Marcatori: 29’ De Brasi, 33’ Cavallaro, 50’ De Brasi, 64’ Cavallaro

ATLETICO CASTENASO: Piccirilli (88’ Cisse), Musiani, Ferrarese, Compagnucci (75’ Grosoli), Arcesilai, Lucca (79’ Sica), Evangelisti, Macaluso (62’ Goggiani), De Brasi (69’ Veronesi), Cavallaro, Sanso

A disposizione: Pirelli, Galluccio, Corazzari, Soltana

Allenatore: Michele Marrese


JUVENILIA: Cataudella, Brugnoli, Ravidà (53’ Volta), Tumolo, Andalò (60’ Bertaccini), Principato, Franchini (53’ Castellucci), Fabbri (69’ Tozzoli), Dal Monte, Bergami (82’ Galvani), Sivieri

A disposizione: Bocci, Di Graziano, Rossellini, Monducci

Allenatore: Daniele Rebeggiani

Arbitro: Francesco Mineo di Forlì 

Inizio pagina